Categorie
Strategie di Investimento

Criptovalute cosa sono e funzionamento: tutto sulle monete digitali

Sono uno degli argomenti più discussi e non solo tra gli addetti ai lavori, ma anche nel grande pubblico. Criptovalute cosa sono? È una delle principali domande che accompagnano il mondo degli investimenti nel corso degli ultimi anni. Grazie all’economia digitale si aprono concrete opportunità di profitto e soprattutto quali sono i rischi?

Criptovalute come funzionano? Caratteristiche delle monete digitali

Partiamo dal primo interrogativo, criptovalute cosa sono? La più nota è senza dubbio Bitcoin, ma nel mercato attuale le alternative non mancano da Litecoin a Ethereum. Sono considerate monete digitali e hanno catturato l’attenzione per rendimenti sorprendenti, come da altrettanto sensibili cali di quotazione.

Ad accomunare tutte queste divise è l’assenza di una banca centrale di riferimento, al suo posto viene fatto ricorso a una particolare risorsa tecnologica, la blockchain. Vengono definite cripto-valute perché l’accesso e persino la visione sono vincolati dalla conoscenza di un certo codice, ovvero una chiave d’accesso.

Per comprendere criptovalute cosa sono è importante considerare che non hanno controparti fisiche. Il loro utilizzo si verifica solo in forma digitale e riguarda esclusivamente soggetti che le usano volontariamente, non avendo corso legale.

Dal punto di vista tecnico, le criptovalute dispongono di alcuni aspetti essenziali. Anzitutto troviamo il protocollo, codice che indica le modalità con cui avvengono le transazioni. C’è poi la distributed ledger che riporta lo storico delle transazioni e infine la rete di utenti che archiviano, accedono e tengono aggiornata la distributed ledger inerente alle transazioni.

Non essendoci una banca centrale di riferimento, la creazione delle criptovalute è libera. Ciò significa che, sul piano teorico, non c’è un limite preciso per il numero di divise digitali disponibili. Nell’opera di creazione e distribuzione viene solitamente fatto ricorso all’ICO, acronimo che sta per initial coin offering.

Criptovalute funzionamento: Cos’è la blockchain?

Una risposta esaustiva alla domanda “criptovalute cosa sono?” non può trascurare la questione blockchain o distributed ledger. Questa è un registro distribuito che provvede all’archiviazione delle transazioni senza che ci siano rischi sul piano della sicurezza.

Ogni elemento che concorre al sistema è detto “nodo”, ognuno è caratterizzato da una connessione con altri suoi simili. Per disporre di elevati standard di sicurezza, i collegamenti si realizzano attraverso strumenti crittografici.

Vendita, acquisto, rischi e opportunità

L’acquisto e quindi la vendita si verificano su apposite piattaforme, note tra gli operatori di settore come exchange platform, sfruttando moneta tradizionale. Quali vantaggi assicurano le criptovalute? Si caratterizzano per evitare l’intervento di banche e governi. Non solo. Presentano poi migliori prestazioni dal punto di vista di velocità ed efficienza nelle attività di pagamento, ma anche nelle rimesse estere.

E i rischi? Sono assenti norme giuridiche di riferimento e quindi il consumatore non ha modo di tutelarsi efficacemente. Si tratta di un mercato in cui c’è scarsa trasparenza sul piano delle operazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *